Il Maine Coon

Il Maine Coon è un gatto grande e imponente, che difficilmente non attira l’attenzione. Ama arrampicarsi e giocare per sfogare la sua vivacità, ma si adatta decisamente bene alla vita in appartamento, e divide, senza alcun problema, i propri spazi anche con altri animali domestici. Nonostante il suo aspetto selvatico, vi accorgerete quanto sia facile la convivenza con questa bellissima razza.

 


STORIA & ORIGINI

Gatto1-586x266

C’è da dire che le leggende sull’arrivo di questa splendida creatura ai giorni nostri, sono sempre di più, ed in continua evoluzione. Alcuni racconterebbero essere la discendenza dei gatti d’Angora che la regina Maria Antonietta inviò in America, durante la rivoluzione Francese, per metterli al sicuro. Altri dicono sia il risultato di un accoppiamento fra una lince selvatica e un gatto domestico. Altri ancora vorrebbero che fosse un incrocio fra un gatto selvatico americano e un procione (letteralmente “Maine” stà per lo stato americano da cui proviene la razza e “Coon” è un abbreviazione di racoon che in italiano significa appunto procione). In realtà sembrerebbe che, la comparsa dei Maine Coon, risalga ai tempi della colonizzazione americana, quando le navi provenienti da tutto il mondo, attraccavano sulle coste dell’America settentrionale nella fascia nord-est. Le navi, erano cariche di gatti, per cercare di tenere lontani i topi. Gatti di ogni specie, d’Angora, turchi, medio orientali, russi… Dai vari incroci, la natura ha fatto un’autentica selezione da cui avrebbe realizzato, alla fine dei conti, questa splendida razza. Le vere origini del Maine Coon non hanno una base certa, e questo conferma ampiamente che questa razza non è opera dell’uomo, ma della natura.


STANDARD

Aspetto generale: Taglia grande. Corpo potente e muscoloso. Nuca larga, collo forte. Petto ampio. Tutte le parti del corpo sono ben proporzionate. Generalmente le femmine sono più piccole dei maschi.

20160403_113231

Testa: cranio largo e quadrato. Zigomi alti e fermi. Muso quadrato. Fronte leggermente bombata con profilo concavo senza eccedere.
Occhi: grandi, rotondi o leggermente ovali, disposti obliquamente, ben distanziati. Tutti i colori ammessi.
Orecchie: Grandi e larghe alla base, sono poste in alto sul cranio. Sono ornate da piccoli pennacchi di pelo all’interno e sulla punta all’esterno.
Zampe: muscolose e solide. I piedi sono larghi e tondi e presentano ciuffi di pelo fra le dita. Coda: lunga quanto il corpo (idealmente arriva alla base della scapola quando la si ripiega sul dorso). Ben fornita di peli lunghi, morbidi e fluenti. Larga alla base, affusolata all’estremità.
Pelo: morbido e lucente. Più corto sulla nuca e sulle spalle che sul corpo. Sotto al mento si allunga andando a formare la tipica “gorgiera”. Il mantello è fine, abbondante e ricade verso il basso.


CARATTERE

dsc_0863

Intelligente e curioso, equilibrato e calmo, questi sono solo quattro degli aggettivi che si possono associare a questo gatto. Il Maine Coon ama la compagnia, e la sua capacità di socializzare è
impressionante. Per lui la presenza del padrone deve essere una costante, non ama essere lasciato solo per lunghi periodi. Chi ha la fortuna di possedere uno di questi esemplari, sa benissimo che non è possibile girare per casa, senza avercelo fra i piedi, correndo a volte anche il rischio di inciampare. Giocherellone, attivo e chiacchierone. Vi stupirete quando gli parlerete e lui, oltre ad ascoltarvi, vi risponderà. Un’altra particolarità di questo gatto, infatti, è il saper comunicare con la voce, e usare toni più allegri quando è contento e vuole attirare l’attenzione su di se, e toni più bassi e lamentosi quando lo state obbligando a fare qualcosa non vuole. Convivere con un Maine Coon non è solo convivere con un animale, ma è scoprire la superiorità di questa razza, giorno dopo giorno.